Centri di Trattamento Psicologico
studi e psicologi a indirizzo di psicologia emotocognitiva per diagnosi, cura e riabilitazione
per la terapia psicologica breve riabilitativa di sintomi, disturbi psicologici in età adulta ed età evolutiva
trattamento individuale, di coppia, diretto e indiretto e interventi educativi di gruppo

 

 

Home > Centri Psicologia > Teoria Emotocognitiva

SRM Psicologia
Home Page
Centri Diagnosi e Cura
Sintomi e Disturbi
Eventi Corsi e Gruppi
Chiedi allo Psicologo
Pubblicazioni-Didattica
Area Psicologi
Gruppo SRM
Segreteria Generale

 

 

Orientamento di Psicologia Emotocognitiva
il modello teorico di riferimento scelto dagli psicologi dei centri di cura psicologica garantiti SRM Psicologia
 

Come Nasce il Concetto "Emotocognitivo"
Il neologismo emotocognitivo proposto dal 1998 dallo psicologo 'italiano Marco Baranello nasce dalla crasi dei termini emozione e cognizione. Non esisterebbero  aspetti emotivi separati dagli aspetti cognitivi ma un unico processo psicofisiologico che l'autore definisce emotocognizione. La teoria emotocognitiva, un modello teorico generale di tipo sistemico-relativista, propone, una volta definito un sistema di riferimento (che in ambito psicologico può essere un singolo individuo, una coppia o un intero organismo sociale), di studiare e intervenire sui "processi" alla base del funzionamento del sistema cercando di rimanere aderenti a tale realtà funzionale del sistema anziché allontanarsi nelle astrazioni, nelle sovrastrutture e nelle convinzioni spesso errate che dominano il comportamento umano..

Cos'è la Psicologia Emotocognitiva
si definisce psicologia emotocognitiva l'applicazione nelle scienze psicologiche della più ampia teoria emotocognitiva. La psicologia emotocognitiva interviene sui processi organizzativi di una persona (o più ampiamente di un sistema) per ripristinare (riabilitazione) o attivare (abilitazione) una condizione di equilibrio delle funzioni psicofisiolgiche (armonizzazione). In parole più dirette si interviene nel qui-e-ora agendo sull'organizzazione disfunzionale del soggetto per portare sintomi, disturbi e problemi verso la loro remissione spontanea, nei tempi più brevi possibile e con la più alta aspettativa di efficacia per quella specifica situazione.

Per la psicologia emotocognitiva un disturbo mentale, un problema psicologico o psico-sociale e un sintomo (quando non dovuti a una condizione medica generale o agli effetti di sostanze) sono inquadrabili all'interno di un circuito chiuso di pensieri, azioni e comportamenti che, messi in atto dalla persona per tentare di risolvere un problema, in realtà sembrerebbero mantenerlo se non esacerbarlo. Questo circuito chiuso prende il nome di "Loop Disfunzionale" (Baranello, 2006). Per la psicologia emotocognitiva non esisterebbe quindi la "malattia mentale" ma esclusivamente "disturbi dell'organizzazione psicofisiologica". Un disturbo mentale pertanto non andrebbe "curato" in senso stretto ma più efficacemente corretto
L'obiettivo della terapia psicologica ad orientamento emotocognitivo è quindi aprire la strada allo sblocco del "loop disfunzionale" e portare un problema verso la sua remissione.

Per la psicologia emotocognitiva la reale causa del mantenimento di un disturbo è sempre nel qui-e-ora dell'organizzazione del sistema, nelle sue errate convinzioni rispetto al funzionamento psicofisiologico dell'organismo. Non va confuso infatti quello che potrebbe essere un "elemento scatenante" dalla vera e propria causa che mantiene il problema oggi.

Per questo l'intervento suggerito dalla teoria emotocognitiva in ambito psicologico è un trattamento prettamente psicoeducativo, sostanzialmente breve come numero complessivo di sedute e focalizzato alla soluzione del problema, quindi orientato a offrire in modo chiaro e concreto il "come fare" alla persona che sta attraversando una fase di disagio o è affetto da un problema psicologico (ansia, attacchi di panico, agorafobia, fobie, depressione, alterazioni dell'umore, disfunzioni sessuali, disturbi da sintomi somatici, disturbo ossessivo-compulsivo, disturbi correlati a trauma e stress, disturbi del sonno, anoressia, bulimia, disturbi di personalità, dipendenze psicologiche, problemi relazionali e problematiche in età evolutiva, adolescenza e famiglia).

In molti anni di esperienza e dopo migliaia di casi clinici trattati nei nostri centri in tutta Italia, possiamo affermare che la maggior parte delle problematiche di natura psicologica non dovute a condizioni mediche generali, trovano soluzione in tempi davvero molto contenuti e con un'aspettativa di efficacia molto elevata. Trasformando questo in dati statistici abbiamo ottenuto oltre il 75% generale di casi risolti, e il 23% di casi nettamente migliorati. Soltanto il 2% dei casi rimane invariato e nessun caso peggiora. Quando poi prendiamo in considerazione i disturbi d'ansia, peraltro i più diffuso, otteniamo risultati che superano l'83% di efficacia.
In genere (più del 70% dei casi) risolve con l'applicazione di un singolo protocollo (dalle 10 alle 15 sedute circa).

Lo strumento utilizzato è il "colloquio psicologico" (strumento d'intervento riconosciuto dalla norme dello Stato Italiano di tipo sanitario, quindi finalizzato alla diagnosi e alla cura), la metodologia è di tipo psicoeducativo e la finalità è di tipo terapeutico-riabilitativo ovvero il recupero di abilità/funzioni che risultano, del tutto o in parte, compromesse, permettendo così di offrire finalmente una nuova opportunità di soluzione di problematiche un tempo considerate gravi o croniche e che oggi possono finalmente essere risolte nella maggioranza dei casi.

 

 
 

 

Il materiale pubblicato ha scopo informativo generale. Per questioni di natura sanitaria riferirsi direttamente presso uno studio di psicologia.
i CTP , centri di trattamento psicologico a orientamento di psicologia emotocognitiva per la diagnosi, la cura e la terapia psicologica riabilitativa di sintomi, disturbi e problemi psicologici,
riportano indicazione di centri e studi affiliati con psicologi professionisti della salute garantiti per formazione e aggiornamento continuo in psicologia emotocognitiva.
I centri di trattamento psicologico del gruppo SRM Psicologia dal 2003 sono gli unici centri ufficiali a orientamento di psicologia emotocognitiva il modello teorico fondato dal Dott. Baranello

ALL RIGHTS RESERVED - TUTTI I DIRITTI RISERVATI -  VIETATE COPIA E RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALI NON AUTORIZZATE - ISTEM & SRM PSICOLOGIA GROUP

 

Contatore siti