Sintomi Psicologici e Disturbi Mentali
campagne di divulgazione scientifica in psicologia clinica, psicopatologia generale e della personalità
disturbi clinici in età adulta, disturbi psicologici in bambini e adolescenti, problemi relazionali e psicosociali
per la diagnosi e la terapia psicologica breve riabilitativa senza farmaci e senza psicoterapia

 

 

SRM Psicologia
Home Page
Centri Diagnosi e Cura
Sintomi e Disturbi
Eventi Corsi e Gruppi
Chiedi allo Psicologo
Pubblicazioni-Didattica
Area Psicologi
Gruppo SRM
Segreteria Generale

 

 

Disturbi dello spettro della schizofrenia e altri disturbi psicotici
sintomi, comprensione clinica e diagnosi in psicologia di schizofrenia e psicosi, tratti dalle linee guida del DSM-5
 

Disturbo delirante

presenza di deliri cioè di convinzioni fortemente sostenute che non sono passibili di modica nonostante le evidenze contrastanti. Il contenuto dei deliri può comprendere diverse tipi tra i quali: tipo erotomanico, quando il tema centrale del delirio è la convinzione che un'altra persona sia innamorata del soggetto; delirio di grandezza, quando la persona è convinta di avere qualche grande dote o intuizione oppure di aver fatto qualche importante scoperta; delirio di persecuzione, quando la convinzione è di essere oggetto di una cospirazione, ingannato, spiato, seguito, avvelenato oppure drogato, dolosamente calunniato, molestato oppure ostacolato nel perseguimento di obiettivi a lungo termine; tipo somatico, nel caso in cui il tema centrale del delirio coinvolga funzioni o sensazione corporee; tipo misto e delirio senza specificazione. Il delirio può avere un contenuto anche bizzarro quando è chiaramente non plausibile, non comprensibile, e non è derivato dalle comuni esperienze di vita.

Disturbo psicotico breve

presenza di almeno un sintomo tra deliri, allucinazioni, eloquio disorganizzato oppure un almeno un sintomo dei precedenti in aggiunta a comportamento grossolanamente disorganizzato o catatonico, della durata di almeno un giorno ma inferire a un mese e con successivo ripristino al livello di funzionamento premorboso.

Disturbo schizofreniforme

almeno due dei seguenti sintomi (dei quali almeno uno deve essere uno dei primi tre indicati): deliri, allucinazioni, eloquio disorganizzato, comportamento disorganizzato o catatonico, sintomi negativi (diminuzione dell'espressione delle emozioni o abulia).

Schizofrenia

almeno due dei seguenti sintomi dei quali almeno uno tra i primi tre indicati: deliri, allucinazioni, eloquio disorganizzato, comportamento grossolanamente disorganizzato o catatonico, sintomi negativi associati a un livello di funzionamento, in una o più aree principali, come lavoro, relazioni o cura di sé marcatamente al di sotto del livello raggiunto prima dell'esordio, per un periodo di almeno sei mesi.

Disturbo schizoaffettivo

un periodo ininterrotto di disturbo durante il quale è presente un episodio dell'umore maggiore (depressivo maggiore o maniacale) in concomitanza con due o più dei seguenti sintomi (dei quali almeno uno tra i primi tre indicati): deliri, allucinazioni, eloquio disorganizzato, comportamento grossolanamente disorganizzato o catatonico, sintomi negativi.

Catatonia associata a un altro disturbo mentale

quadro clinico dominato da almeno tre dei seguenti sintomi: 1) stupor (nessuna attività psicomotoria, nessuna relazione attività con l'ambiente); 2) catalessia (induzione passiva di una postura mantenuta contro la gravità); 3) flessibilità cerea (leggera resistenza costante a una modificazione posturale del soggetto indotta da un esaminatore); 4) mutismo (risposta verbale assente o molto scarsa, non dovuta ad afasia); 5) negativismo (oppositività o nessuna risposta a stimoli esterni); 6) postura fissa (mantenimento spontaneo e attivo di una postura contro la gravità); 7) manierismo (caricature artificiose e stravaganti di azioni normali); 8) stereotipia (movimenti ripetitivi afinalistici, abnormemente frequenti); 9) agitazione non influenzata da stimoli esterni; 10) presenza di grimace (strane e anormali espressioni facciali non correlate alla situazione); 11) ecolalia (imitazione/ripetizione dell'eloquio altriu

Altre specificazioni per schizofrenia e altri disturbi psicotici

tra le altre specificazioni ricordiamo 1) allucinazioni uditive persistenti (che si verificano in assenza di qualsiasi altra caratteristica); 2) deliri con significativa sovrapposizione di episodi di alterazione dell'umore; 3) sindrome psicotica attenuata; 4) sintomi deliranti nel partner della persona con disturbo delirante.

Redazione SRM Psicologia
Centri di Psicologia Emotocognitiva

 
 

 

Progetto "Psicologia: Una Risorsa per la Salute" (PRS) per l'informazione scientifica in ambito psicologico
Sezione "informazione in psicopatologia". Diagnosi clinica, comprensione e terapia psicologica breve disturbi mentali
a cura di SRM Psicologia e Centri di Trattamento Psicologico indirizzo di Psicologia Emotocognitiva

ALL RIGHTS RESERVED - TUTTI I DIRITTI RISERVATI -  VIETATE COPIA E RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALI NON AUTORIZZATE - SRM PSICOLOGIA ONLINE DAL 1998

Contatore siti