Breve Glossario e Dizionario di Psicologia
termini più utilizzati in scienze psicologiche, psicologia, psicopatologia, psichiatria ed educazione
scienze, professione, salute mentale e altri ambiti della psicologia (clinica, età evolutiva, famiglia, sessuologia)
a cura del progetto PRS "Psicologia: Una Risorsa per la Salute" (sezione didattica)

 

 

SRM Psicologia
Home Page
Centri Diagnosi e Cura
Sintomi e Disturbi
Eventi Corsi e Gruppi
Chiedi allo Psicologo
Pubblicazioni-Didattica
Area Psicologi
Gruppo SRM
Segreteria Generale

 

 

Lettere I, J & K - dizionario-glossario di psicologia
termini più utilizzati in psicologia e scienze affini come psichiatria, psicoanalisi, neuroscienze
 

LETTERA I

identificazione proiettiva (psicoanalisi) 1. Termine utilizzato per la prima volta da Melanie Klein nel 1946. Indica una forma di proiezione interattiva, mediante la quale il soggetto mette il proprio stato d'animo e le proprie difese, dentro un'altra persona. L'Identificazione proiettiva è un processo  inconscio, che può essere messo in atto per scopi comunicativi o come forma di difesa. 2. Il DSM-IV (A.P.A., 1994) definisce così l'identificazione proiettiva: "come nella proiezione, il soggetto affronta i conflitti emozionali o i fattori stressanti interni ed esterni attribuendo erroneamente a qualcun altro i propri sentimenti, impulsi o pensieri inaccettabili. A differenza della semplice proiezione, il soggetto non disconosce totalmente ciò che viene proiettato. Invece il soggetto rimane consapevole dei propri affetti o impulsi, ma li attribuisce all'altra persona, come reazioni ingiustificabili. Non di rado, il soggetto suscita negli altri quegli stessi sentimenti che prima attribuiva loro erroneamente, rendendo difficile valutare chi sia stato a cominciare.

inconscio. Insieme di processi che agiscono sul comportamento e la attività di un organismo, ma che sfuggono alla coscienza. Secondo la psicoanalisi l'inconscio è organizzato in funzione di tre istanze della personalità: l'Es, l'Io e il Super-Io.

inferenza arbitraria (teorie cognitive). Distorsione cognitiva che consiste nel trarre una conclusione specifica senza prove a sostegno o addirittura di fronte a prove che la contraddicano.

insight. Capacità di comprendere le origini e i significati inconsci dei propri sintomi e del proprio comportamento. Soprattutto utilizzato in psicoanalisi e nelle teorie psicodinamiche.

Io (psicoanalisi). Ciò che costituisce la personalità, l'individualità dell'essere umano. Secondo la teoria psicoanalitica, l'Io denota l'insieme delle motivazioni e delle azioni di un individuo che condizionano il suo adattamento alla realtà, soddisfano i bisogni e risolvono i conflitti dovuti a desideri intollerabili (incompatibili tra loro). Una delle componenti del modello tripartito freudiano dell'apparato psichico con l'Es ed il Super-Io.

LETTERA J

jet lag. Sfasamento da volo transmeridiano. Gli zeitbers che controllano le fasi di diversi ritmi circadiani sono anticipati dopo i voli verso oriente o ritardati dopo quelli diretti ad occidente. Disturbo del ritmo sonno-veglia.

LETTERA K

autismo di Kanner. Disturbo infantile precoce caratterizzato dal fatto che il bambino non sembra né vedere né ascoltare persone e cose, e dal fatto che ogni oggetto deve avere un posto fisso e definitivo; dall'esistenza di stereotipi gestuali e talvolta verbali, dall'assenza di un linguaggio, o dalla presenza di un linguaggio [si suppone, ndc] senza valore comunicativo.

Articoli Libri Didattica
 

 

Dizionario di Psicologia e Glossario dei Termini Psicologici Utilizzati nel Circuito SRM Psicologia
dizionario di psicologia emotocognitiva psicologia clinica psicopatologia generale  e della personalità psicologia dell'età evolutiva psichiatria neuroscienze e sessuologia clinica

Società Romana del Mercoledì

ALL RIGHTS RESERVED - TUTTI I DIRITTI RISERVATI -  VIETATE COPIA E RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALI NON AUTORIZZATE - SRM PSICOLOGIA ONLINE DAL 1998

Contatore siti