Domande allo Psicologo
servizio gratuito di domande e risposte su temi di psicologia, psicopatologia, sessuologia, educazione
le risposte nei nostri esperti psicologi, sessuologi, educatori e altri professionisti e cultori della materia
a cura del progetto PRS: "Psicologia: Una Risorsa per la Salute"

 

 

SRM Psicologia
Home Page
Centri Diagnosi e Cura
Sintomi e Disturbi
Eventi Corsi e Gruppi
Chiedi allo Psicologo
Pubblicazioni-Didattica
Area Psicologi
Gruppo SRM
Segreteria Generale

 

 

Cause della Bulimia Nervosa
quali sono le vere cause dei disturbi alimentari come la bulimia nervosa?
 

DOMANDA. Come mai si finisce per essere affetti da bulimia nervosa, ci sono delle cause scatenanti e perché non si riesce ad arrestare razionalmente (nel senso che basta rifletterci per capire che non è una cosa giusta da fare) il meccanismo dell'abbuffata?


RISPOSTA. Diremo che i fattori che influenzano lo sviluppo del disturbo sono essenzialmente di tipo psicofisiologico o, più ampiamente, biopsicoambientale. Dobbiamo però distinguere tra "fattori scatenanti" e vere e proprie "cause". I fattori scatenanti potrebbero sembrare molto variabili. Questa apparente variabilità dei fattori visibili scatenanti porta a un errore associativo per il quale si potrebbe pensare che la causa di un disturbo come la bulimia sia diversa da persona a persona o che le cause dei disturbi psicologici siano diverse da disturbo a disturbo. La teoria emotocognitiva ha rivoluzionato completamente il concetto di "causa" riscontrando che la causa di ogni disturbo, oltre a essere agente esclusivamente nel qui-e-ora della sua manifestazione, è comunque sempre la stessa. La teoria emotocognitiva distingue nettamente l'elemento scatenante e la reale causa di un disturbo. Uno dei postulati fondamentali della teoria emotocognitiva nella sua applicazione clinica in psicologia è che le cause di ogni disturbo sono sempre le stesse e vanno rintracciate nella modalità di organizzazione psicofisiologica della persona. Anche se le modalità di organizzazione psicosociale sembrano diverse la motivazione alla base di un'organizzazione disfunzionale (disturbo) rimane sempre uguale ed è da rintracciare nel tentativo volontario (tecnicamente detto programmato) della persona di risolvere in modo diretto la sensazione di sofferenza (definita sofferenza primaria in psicologia emotocognitiva) attraverso azioni (comportamenti o pensieri). Nel trattamento psicologico secondo l'ottica della teoria emotocognitiva la questione di maggiore interesse è modificare ciò che, nel qui-e-ora, mantiene sintomi e disturbo agendo su quello che la teoria emotocognitiva definisce "loop disfunzionale" (Baranello, 2006), un circuito chiuso per il quale si sperimenta che ogni azione diretta a risolvere il problema sembra invece mantenerlo e, molto spesso, aggravarlo. Sbloccando il loop disfunzionale attraverso strumenti quali il colloquio psicologico o addirittura con soli interventi di tipo educativo e agendo sul recupero delle funzioni e abilità al momento compromesse (del tutto o in parte), si apre la strada a una riabilitazione del tutto spontanea. Generalmente ciò avviene in tempi brevi, senza uso di psicofarmaci e senza psicoterapia. Va solo ricordato che l'intervento psicologico può avvenire quando solo escluse specifiche condizioni mediche che, da sole, sarebbero in grado di giustificare la presenza del disturbo.

a cura della Dott.ssa Maria Letizia Maduli
psicologo età evolutiva gruppo SRM Psicologia

Torna al Servizio "Chiedi allo Psicologo"

 
Domande Psicologo

 

 

servizio gratuito FAQS, domande allo psicologo, inserito nel progetto "Psicologia: Una Risorsa per la Salute" a cura della SRM Psicologia
e in collaborazione con Centri di Psicologia Emotocognitiva. Le risposte indicate rappresentano informazioni generali, per qualsiasi questione di natura sanitaria è necessario rivolersi direttamente presso un professionista della salute

ALL RIGHTS RESERVED - TUTTI I DIRITTI RISERVATI -  VIETATE COPIA E RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALI NON AUTORIZZATE - SRM PSICOLOGIA ONLINE DAL 1998

Contatore siti