servizi integrati di comunicazione arte scienza società cultura salute
Archivio

Psicologia Emotocognitiva e Depressione nel Post-Partum

il nuovo articolo del Dott. Baranello in tema di psicologia emotocognitiva
 

Articolo Full-Text su: PSYRVIEW
 

In questo articolo, ricco di nuove nozioni emotocognitive, il Dott. Baranello, psicologo e scienziato italiano, fondatore del paradigma emotocognitivo e della sua applicazione psicologica nota come psicologia emotcognitiva, spiega come i fenomeni depressivi nel post-partum (la cosiddetta depressione post-partum) sia meglio concepibile seguendo lo schema del loop disfunzionale senza creare false associazioni tra disturbo depressivo nel post-partum e fenomeni antisociali come l’infanticidio. Per Baranello le cause di ogni disturbo psicofisiologico sono simultanea all’effetto e in campo psicologico è necessario cambiare completamente ottica rispetto a vecchie concezioni di tipo simbolico, anzi, ogni disturbo avrebbe alla sua base sempre una sola causa che non va però rintracciata nel passato o in dinamiche simboliche.

 La psicologia, per Baranello, ha necessità quindi di spostarsi sul versante della psicologia scientifica anziché rimanere ancorata ad una ormai anacronistica psicologia filosofica di tipo astratto-simbolista. Le teorie emotocognitive propongono di considerare la depressione con esordio nel post-partum, così come ogni altro problema clinico, come un processo organizzativo di regolazione volontaria dei processi involontari condizionato da una mancata o errata educazione circa i reali processi di funzionamento sistemico. Significa che ogni azione di contrasto psicologica, ambientale, sociale che vada direttamente ad interferire con i processi fisiologici di autoregolazione sistemica va considerata il primo fattore di rischio patogenetico. Questo cambia l’ottica circa la costruzione di programmi di cura in ambito sanitario ed apre la strada a nuove forme di prevenzione in ambito non-sanitario (informazione di massa, educazione,…) basate sul nuovo corpus di conoscenza proposte dal paradigma emotocognitivo. Per Baranello infine non può esistere nessuna associazione tra depressione nel post-partum ed infantidici, creare un legame tra un fenomeno come la depressione che altro non è che il nome attribuito ad un complesso di sintomi codificati da un osservatore e fatti confluire in un dato statistico ed un altro fenomeno come l’omicidio, sarabbe come rintracciare nel parto la causa della depressione nel post-partum. Nessun programma di prevenzione può tenere conto di una simile associazione, così come nessun programma terapeutico in ambito sanitario o nessun programma di informazione mediatica quando basato su assiomi ormai anacronistici. La possibilità di prevenzione è basata sulla capacità della comunità di far proprie quindi assorbine nuove conoscenze che siano più vicine alla realtà funzionale del nostro organismo.
 

Fonte originale:
http://lnx.psyreview.org/2010/07/06/depressione-post-partum/

 

Lascia un commento

Contatore siti