servizi integrati di comunicazione arte scienza società cultura salute
Archivio

Diritto di scelta di cure Psicologiche diverse dalla Psicoterapia

il diritto di scelta della cura in Italia. Cure Psicologiche diverse dalla psicoterapia
 
 

Sigmund Freud Roma, 29 ottobre 2010
Ogni cittadino ha diritto all’autodeterminazione, alla scelta della cura.
Diritto di cure psicologiche diverse dalla psicoterapia.

 


  • Roma, 29 ottobre 2010 [Iscrizioni Aperte]
    SRM di via Fucino, 2 – 00199 Roma
    data e orario: venerdì 29 ottobre 2010 ore 15.00 – 18.00
     
  • Prenota il tuo Posto >MODULO PRENOTAZIONE
  • Costo: GRATUITO
  • Informazioni: Tel +39 06 8418055 (c/o SRM)


Presentazione dell’Incontro
In Anche i medici (quindi senza aver mai studiato psicologia) possono diventare psicoterapeuti, sei sicuro che la psicoterapia sia davvero l’unica forma di cura psicologica? Se non esistessero altre forme di cura psicologica in pratica converrebbe iscriversi sempre medicina visto che il medico-psicoterapeuta potrebbe elargire sia cure mediche che cure psicologiche! Dov’è la peculiarità della psicologia? Gli indirizzi clinico di psicologia cosa insegnano? Cosa può fare lo psicologo di un indirizzo clinico rivolto alla persona?

Conosci la strategia politica degli ordini di tentare di far credere allo psicologo che il counsellor gli stia rubando il mestiere? Qual è il reale fine di tale strategia?

Lo sapevi che in altri posti del mondo la psicoterapia è certificata dalle associazioni di counselling? Mentre il vero scienziato è lo Psicologo? Lo sapevi che nelle traduzioni dai testi anglofoni all’italiano i nostri traduttori scientifici usano il termine psicoterapia usato all’interno di un sistema normativo completamente diverso dal nostro come se fosse equiparato?

Nel seminario verranno fornite normative e documenti in cui si svela ciò che le università e gli ordini non dicono allo studente di psicologia sulle sue reali possibilità di intervento di cure puramente psicologiche.
Ti sembra davvero così ovvio che uno psicologo, laureato in psicologia, con un tirocinio formativo pratico in psicologia, che sostenga l’esame di Stato per l’abilitazione alla professione di psicologo, che sia iscritto all’Ordine degli Psicologi, non possa utilizzare strumenti conoscitivi e di intervento in ambito psicologico per finalità sanitarie di diagnosi, cure e riabilitazione in ambito psicologico per problemi psicologici?
Le cure psicologiche sono diverse ricche, varie e non sono limitate al piccolo campo della psicoterapia (nel tariffario il termine terapia e terapeutico appare sotto il nomenclatore riabilitazione!).

Perché i docenti cercano di innestare negli psicologi l’idea che lo psicologo non possa elargire cure psicologiche diverse dalla psicoterapia? Esistono cure di prevenzione, terapie di sostegno e cure di riabilitazione, sono tutte terapie psicologiche. Perché i docenti sembrano così orientati a convincere il futuro psicologo professionista che desidera lavorare in ambito clinico ad iscriversi ad una scuola di specializzazione? Chi è a capo di questa o l’altra scuola? Chi sono i docenti di questa o l’altra scuola?

Verranno mostrati documenti ufficiali che dimostrano come l’informazione rilasciata agli psicologi neo-laureati e agli studenti di psicologia sia parziale costringendo i laureati in psicologia che vogliono lavorare nella clinica psicologica a sentirsi quasi degli alieni, degli emarginati, se non decidono di accedere ad una scuola di psicoterapia.

Avete mai sentito un collega dirvi “tu che scuola di specializzazione hai scelto?”. Una domanda che innesta un dubbio nel nostro cervello… Il dubbio che sia obbligatorio per curare con strumenti psicologici diventare psicoterapeuta!
Esiste solo la psicoterapia come forma di cura psicologica? Non esistono alternative? Sei proprio sicuro di questo?

A volte ti inducono a credere che non hai strumenti adeguati ma a questo punto dovremmo chiederci perché i nostri docenti non ci insegnano gli strumenti adeguati e quindi iniziare a capire che tutto nasce da un’informazione limitata e parziale all’interno delle università che, a differenza di medicina, non hanno interesse a formare psicologi preparati. Quanti docenti hanno una loro scuola di psicoterapia o sono all’interno delle scuole di specializzazione universitarie?
Se uno psicologo non si sente preparato dopo il percorso universitario perché non ce la prendiamo mai con l’università e con chi avrebbe dovuto formarci. Per la nostra formazione spendiamo anni e soldi, la preparazione è un diritto.

Chiediamo ora, come stanno realmente le cose? Chi ci tutela? Esiste un collegamento tra ordini professionali, docenti universitari e scuole di specializzazione in psicoterapia? Un incontro che mostrerà agli psicologi una verità troppo scomoda per chi sostiene la psicoterapia come unica ed assoluta forma di cura psicologica!

In Italia, come nel resto d’Europa, non di deve ridurre la ricchezza e la varietà degli interventi di cura in ambito psicologico al solo ristretto campo della psicoterapia. Va garantito ai cittadini la libertà di scelta della cura, la libertà di rivolgersi al professionista che ritengono più utile e va garantita al professionista psicologo la libertà e l’autonomia di scegliere, in scienza e coscienza, quale intervento sia più proficuo per la tutela del benessere e la cura della persona e quale formazione scegliere per l’accrescimento delle sue competenze e non costringerlo a scegliere solo la psicoterapia.

In democrazia le regole le stabilisce la maggioranza. Avrai in questa sede l’opportunità di aderire alla petizione contro chi vuole impedire agli psicologi di elargire cure psicologiche diverse dalla psicoterapia. Avrai la possibilità di conoscere chi come te sostiene la psicologia e le cure psicologiche.

In Collaborazione con

SRM Psicologia
Professione Psicologo & Tutela
www.srmpsicologia.com

68Scientifico “Scienza Libera”
Tutela del Diritto alla Libertà di Sceta
www.68scientifico.org

 

Lascia un commento

Contatore siti