servizi integrati di comunicazione arte scienza società cultura salute
Archivio

Parte dall’Auditorium Parco della Musica di Roma il tour “Wu Way” di Francesco Mascio. Il suo jazz crossover come ponte musicale tra oriente e occidente

Francesco Mascio Wu Way Auditorium Parco della Musica RomaRoma, domenica 7 ottobre 2018 ore 18.00. Inizia nella prestigiosa location dell’Auditorium, Parco della Musica di Roma, il tour 2018-2019 “WU WAY” del musicista e compositore Francesco Mascio il quale, attraverso il suo peculiare Jazz Crossover, crea un ponte di allaccio musicale a doppio senso tra sonorità orientali e occidentali. Il tour italiano prevede dopo Roma già altre tre tappe che vedranno protagonista la musica del M° Mascio. Il 20 ottobre a Cosenza presso il centro RAT, Teatro dell’Acquario, il 16 novembre a Cassino presso la Piccola Sosteria e il 15 marzo 2019 a Varese presso il 67 Jazz Club. “Wu Way” è l’ultimo album del chitarrista jazz Francesco Mascio. Compositore da sempre attento all’integrazione di stili “sonori” apparentemente diversi in un’unica, peculiare e altamente suggestiva esperienza musicale. Wu Way è un album, prodotto dalla Filubusta Records, fortemente sentito dall’artista e arriva dopo un lungo periodo d’incubazione. Sono intense e importanti le collaborazioni con altri musicisti che hanno offerto al progetto la sua dimensione di compiutezza. La voce jazz di Susanna Stivali, il sax di Gabriele Coen e la Tabla di Sanjay Kansa Banik completano e arricchiscono le armonie della chitarra protagonista di Francesco Mascio.
L’album “Wu Way” merita un ascolto attento e ripetuto, ogni volta l’esperienza sembra cambiare e l’ascoltatore scopre colori e sfumature altamente cangianti. Una musica che si rinnova insieme all’esperienza che offre.  “Wu Way” diviene così una sorta di “mezzo di trasporto” multidimensionale capace di proiettarci verso dimensioni parallele. Quello che colpisce è l’assorbimento che il disco crea quando ci si lascia andare, quando ci lasciamo trasportare in questo viaggio.
Francesco Mascio è nel pieno della sua maturità artistica e lo sta dimostrando l’intensa crescita nel panorama Jazz italiano e internazionale. Ha avuto modo di suonare con i grandi maestri del Jazz come Tony Monaco, Francisco Mela, Shawnn Monteiro, Fabrizio Bosso, Flavio Boltro, Karl Potter, Crystal White, Gegè Telesforo, Rosario Giuliani, Pippio Matino e molti altri.
Quello di Francesco Mascio è un peculiare Jazz Crossover ed è questa l’unica definizione che sembra descrivere in modo sintetico e coerente le intenzioni musicali dell’artista.
In Wu Way c’è un messaggio di unità e integrazione che nasce dalla capacità di respirare esperienze personali e trasformarle in esperienze condivise. Punti di vista di osservazione diversi di una stessa realtà non rappresentano per Francesco Mascio la verità assoluta, ma sempre una verità relativa. L’unica visione assoluta è la visione integrata, aerea, che può esserci soltanto arricchendosi delle esperienze altrui, quelle esperienze che l’arte, la scienza, la musica, la letteratura portano a noi sotto forma di simboli in grado di essere trasmessi e resi così eterni.

a cura di Marco Baranello,
Roma, 5 ottobre 2018

………

ufficio marketing e comunicazione
M. Baranello – gruppo IDEAGONO
TEL +39 3937304700

Contatore siti